Cagliari è la capitale della Sardegna. Sino alla fine del XX secolo non era una città turistica. Poi i voli low cost, il cambiamento strutturale del turismo italiano ed europeo ed il graduale aumento, oggi mostruoso, del passaggio in traghetto per arrivare in Sardegna, hanno trasformato Cagliari in una città turistica.

Insieme all’afflusso di turisti, il centro storico di Cagliari è stato riqualificato e rilanciato.

Stiamo descrivendo fenomeni comuni a decine di città di piccole e medie dimensioni, europee e non solo, che oggi devono declinare il turismo e la riqualificazione del centro storico secondo i concetti di “bellezza” e “abitabilità”. Perché godere dei servizi offerti, come i tavolini o i locali della movida, è un piacere, sino a quando i tavolini non diventano brutti e impediscono la visuale delle città, o sino a quando la movida non si trasforma in caos incontrollato.

Stiamo affrontando questi temi a Cagliari: vi propongo, nello specifico, una interrogazione, un documento di sintesi sui principi ed il resoconto di un incontro con Confesercenti sul tema.


Tavolini, bellezza e buon senso nel centro storico di Cagliari: una interrogazione

Delle regole per il decoro urbano nel centro storico: una proposta sui principi

Centro storico, bellezza e partecipazione: un incontro con Confesercenti